come fare un logo efficace

Cosa rende efficace un logo?

L’identità di un’azienda passa inevitabilmente per il suo logo e quindi per la sua riconoscibilità. La sua forza deve essere quella di riuscire a trasmettere in un breve colpo d’occhio l’identità dell’attività che svolge la vostra azienda. Passando per colori, lettering e forme, quindi, un logo che funziona diventa il primo carattere distintivo agli occhi del consumatore.

 

La creazione di un logo efficace deve tenere conto di almeno 5 principi fondamentali.

 

  1. Semplicità

Una delle frasi da tenere a mente, che può guidarci nello sviluppo di un logo, è sicuramente la famosa “less is more”: può sembrare una citazione facile ma l’essenzialità di un logo e la sua semplicità sicuramente sono alla base della sua conseguente facilità di lettura garantendo così un’immediata riconoscibilità e versatilità in tutti i contesti.

La Nike in quanto a semplicità ed immediatezza è un ottimo esempio: un unico segno, compatto e caratterizzato dalla sua forma. Inconfondibile.

Eliminare il superfluo è sicuramente un buon inizio: evitate i particolari intricati e confusionali. Andrebbe anche evitato di usare una palette di colori troppo variegata ed eterogenea: i colori da usare per un buon logo non dovrebbero mai essere più di tre. Lo stesso vale per i caratteri usati che comporranno il logotipo infatti per facilitare la lettura e la chiarezza del contenuto è bene che la scelta ricada su Font adeguati a questo fine.

 

  1. Riconoscibilità

Perché un logo sia facile da ricordare la cosa più importante è però la sua originalità, che sia di forte impatto e quindi che lasci una traccia nella memoria del consumatore. Nulla vi vieta di essere citazionistici o addirittura provocatori nella scelta del logo.

Si può optare per l’utilizzo di elementi coerenti all’ambito in cui si muove la vostra azienda o tangenti all’idea che volete trasmettere di quest’ultima. Nel caso il naming dell’attività in questione sia breve e facile da ricordare nulla vi vieta di sceglierlo come rappresentativo del logo.

Volendo citare un logo semplicissimo ma che chiunque riconosce basti pensare alle due circonferenze che si incrociano di Mastercard: chiunque lo veda non ha bisogno di leggerne il nome pur essendo estremamente semplice.

 

  1. Longevità

Per un’azienda o una qualsiasi attività che sceglie di affidare la propria immagine ad un logo è fondamentale che quest’ultimo rimanga invariato e coerente negli anni. Provate ad immaginare alla confusione che provocherebbe il cambio improvviso del logo di un’azienda che da anni è legata e riconosciuta per il suo marchio come Nike o Coca Cola. Perché questa ipotesi non si presenti è fondamentale, nel momento della scelta del logo, evitare di assecondare dei trend passeggeri in favore di un design consapevole che non tema il confronto con il passare del tempo.

Pensate ad un marchio che resiste praticamente invariato dalla sua creazione: quello della Coca Cola non dimostra nessun segno di invecchiamento.

 

  1. Versatilità

Un buon logo può nascere da uno schizzo su carta o direttamente sul monitor di un computer ma è fondamentale che la sua forma definitiva sia riproducibile in qualsiasi dimensione e formato. Spesso avrete notato che all’ingrandimento di un’immagine digitale ne consegue una sua perdita di qualità e conseguente sgranatura: il vostro logo non può permettersi di risultare illeggibile nell’ipotesi in cui è necessario un ingrandimento. Perché questo non accada basterà che venga disegnato o ridisegnato in un formato vettoriale per ottenere così immagini che possono essere ingrandite o rimpicciolite senza nessuna perdita di qualità.

Sarà opportuno in oltre prevedere una versione del vostro logo in bianco e nero, che rimanga quindi leggibile e riconoscibile in una variante senza colori. Non sapendo come e su quali supporti verrà riprodotto, nel momento della creazione è importante prevederne tutte le varianti possibili.

 

  1. Coerenza

Sembrerà una banalità ma un logo deve essere adeguato al suo potenziale pubblico oltre ad essere coerente con ciò che rappresenta: questo non vuol dire che dovrà essere didascalico dell’attività svolta dall’azienda ma semplicemente non dovrà essere forviante o inopportuno rispetto al target a cui è indirizzato.

contattaci

Siamo sempre pronti a rispondere a qualsiasi tua domanda. Contattaci!


Accettando di iscriversi alla newsletter l'utente dichiara di aver letto la nostra informativa sulla privacy ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003.

   Palazzo Aldrovandi
        Via Galliera, 8,
        40121, Bologna

   info@peroche.it

   051 22 18 72

   Lun-Ven: 10:00 - 17:00